Perduto amore

Scritto in una fredda giornata di gennaio, il brano è nato per puro caso da una collaborazione con un chitarrista toscano. Grazie all’apporto di Mitumme come arrangiatrice e di Andrea Allocca come produttore, il brano ha ottenuto una carica pop country che strizza l’occhio all’elettronica e all’indie pop italiano.

Guardo il cielo, vedo la neve cadere

E tu sei lontano…

Sono mesi che non ti fai vedere

Sbocciano i fiori, arriva il sole

E cadon le foglie, poi torna il candore

      

RIT. Ma dove sei, perduto amore?

Tornerai mai a volare?

Qui sul mio cuore, dolce come il Natale

E sulla mia bocca per soffiare via il dolore

Di questi anni, spesi solo ad aspettare

La tua mano, che potesse poi sollevare

Questa vita, piena di incomprensione

E questo mondo, che non smette mai di girare…

RIT.

Se guardi negli occhi miei

Tu, solo amore ci vedrai

Per te

RIT.